La crescita personale inizia con la consapevolezza di sé

Aiutami a condividere

consapevolezza di sePer poter iniziare un percorso di crescita personale, un primo passo è quello di conoscere te stesso (la consapevolezza di sé):

i tuoi punti di forza, le tue debolezze, i tuoi interessi e le tue opportunità.

Abbiamo già a lungo parlato della consapevolezza di sé o autoconsapevolezza, come la prima delle competenze emotive personali di un leader risonante.

Tutto ciò ci ha portato a comprendere che la crescita personale e il miglioramento è impossibile senza la consapevolezza di sé.

Ogni volta che vuoi impostare un percorso per arrivare dove vorresti andare, devi stabilire non solo dove sei stato prima, ma anche dove sei arrivato finora.

Dove sei arrivato oggi nella tua crescita è frutto delle scelte che hai fatto fino ad oggi, per cui, se hai l’intenzione di crescere ancora, devi essere prima consapevole di te, di dove sei arrivato, di cosa puoi fare ancora e, poi, di quale nuova direzione prendere.

Tutto quanto detto può essere condensato in un’altra delle Leggi sulla Crescita Personale,

La Legge della Consapevolezza: Per crescere devi conoscere te stesso.

Di conseguenza, ogni volta che vuoi imparare qualcosa, devi essere in grado di prendere quello che hai imparato oggi e poggiarlo su ciò che hai imparato ieri per continuare a crescere.

Oggi viviamo un mondo volatile, incerto, complesso ed ambiguo (VUCA) (Volatility, Uncertainty, Complexity and Ambiguity), che spesso ha paura delle proprie forze ed è alla ricerca di una direzione.

Ci sono molte attività, ma poco orientate e mancanti di una visione, per cui le molte energie, che vengono spese da tutti noi, non sono ben focalizzate e indirizzate verso uno scopo comune. Diventa allora fondamentale riuscire a trovare almeno noi stessi e individuare la nostra direzione.

Per raggiungere il tuo potenziale, quindi, devi sapere dove vuoi andare e dove sei attualmente. Senza entrambi le informazioni, potresti perderti.

Questa operazione però può essere difficile per alcune persone, perché può diventare un circolo vizioso: devi conoscere chi sei per poter crescere, ma allo stesso tempo devi anche crescere per poter conoscere chi sei.

Molte persone si perdono in quello che apparentemente sembra un circolo vizioso e non sanno da dove cominciare per poter crescere.

Come le persone usano la consapevolezza per le scelte della vita

Quando si tratta di prendere una direzione nella vita, ci sono tre tipi di persone e i relativi comportamenti:

1 – Persone che non sanno cosa vogliono fare.

Queste persone possiamo definirle confuse. Esse mancano di un forte senso di scopo e non hanno un senso di direzione per la loro vita.

Se stanno crescendo, non sono focalizzate su quello che vogliono e lo fanno in modo casuale. Questo tipo di persone non può raggiungere il suo potenziale perché non ha un’idea esatta su dove deve puntare.

2 – Persone che sanno cosa vogliono fare, ma non lo fanno.

Queste persone possiamo definirle frustate. Ogni giorno essi sperimentano il divario tra il dove sono e il dove vorrebbero essere. A volte non fanno quello che vorrebbero fare perché temono che ciò li possa far trascurare altre responsabilità, come, per esempio, la famiglia.

Altre volte non sono disposte a pagare il prezzo per imparare, crescere e avvicinarsi laddove vorrebbero essere. Altre volte, invece, è la paura che impedisce loro un cambiamento di direzione per perseguire la loro passione. Qualunque sia la ragione, anche questo tipo di persone non riesce a raggiungere il suo potenziale.

3 – Persone che sanno cosa vogliono fare e lo fanno.

Il terzo tipo di persone si conoscono bene, sono autoconsapevoli, possiedono un forte senso di passione, sono focalizzate sullo scopo, crescono in aree che li aiutano ad avvicinarsi al loro scopo e fanno quello che c’è da fare per arrivarci.

Queste persone possiamo definirle soddisfatte.

Scopri i passi per conoscere te stesso e trovare la tua direzione

Conoscere te stesso non è una cosa semplice da fare per ognuno di noi.

Il primo passo verso il cambiamento è la consapevolezza di sé. Il secondo è l’accettazione di sé.

Se vuoi cambiare e crescere, devi conoscere te stesso e accettare chi sei prima di iniziare a costruire.

Ecco allora nove domande che ti aiuteranno a trovare la tua passione e il tuo scopo.

1 – Ti piace quello che stai facendo adesso?

Se non ti stai divertendo in quello che fai per vivere, devi dedicare del tempo a capirne il perché.

È sicuramente un rischio nel fare un cambiamento da quello che stai facendo attualmente a quello che vuoi fare, ma non è anche un grande rischio a rimanere dove sei? Quale dei due rischi preferisci correre?

2 – Cosa ti piacerebbe fare?

Tutte le persone di successo hanno una forte consapevolezza delle proprie abilità ed aspirazioni. Sono leader della propria vita e osano perseguire i sogni a loro modo.

Quando trovi la tua passione, essa ti porta energia e ti fa puntare all’eccellenza.

  • Non adempierai mail al tuo destino facendo quello che non ti piace.
  • La passione ti offre un vantaggio rispetto agli altri, perché una persona con passione è superiore a 99 persone che hanno solo interesse!
  • La passione ti dà energia.

Se non capisci mai quello che vuoi fare veramente, probabilmente sarai frustrato per tutta la tua vita.

Conoscere te stesso e quello che vuoi fare è una delle cose più importanti che devi fare in questa vita.

3 – Puoi fare quello che ti piacerebbe fare?

C’è una grande differenza tra avere un sogno che ti spinge a raggiungerlo e tirare fuori un’idea flebile che non ha alcun legame con chi sei e cosa puoi fare.

Qui ci sono tre domande per chiederti se quello che vuoi fare è possibile:

  • Conosci la differenza tra quello che vuoi e quello in cui sei bravo?
  • Sai cosa ti guida e cosa ti dà soddisfazione?
  • Sai quali sono i tuoi valori e le tue priorità e quali sono i valori e le priorità della tua organizzazione o dell’ambiente in cui ti muovi?

Una delle chiavi principali per riuscire e soddisfare i tuoi obiettivi è comprendere i tuoi talenti unici e trovare il campo giusto in cui utilizzarli.

Scopri la tua unicità e poi usa tutta la disciplina possibile per svilupparla.

4 – Conosci perché vuoi fare quello che ti piacerebbe fare?

Credo che sia molto importante non solo sapere cosa vuoi fare, ma anche perché vuoi farlo. Dico questo perché le motivazioni che ti spingono a volere fare una cosa sono molto importanti.

Quando fai le cose per una giusta ragione, questo ti dà la forza interiore anche quando le cose vanno male. Le giuste motivazioni, inoltre, aiutano a costruire relazioni positive perché ti portano a mettere le persone davanti ai tuoi interessi personali.

Fare qualcosa per le giuste motivazioni rende anche la vita meno ingombrante e il tuo cammino più chiaro. Non solo la tua visione sarà più chiara, ma sarai anche più spensierato, sapendo che sei sulla buona strada.

5 – Conosci cosa devi fare per fare ciò che ti piacerebbe fare?

Il passare da quello che ora stai facendo a quello che vuoi fare è un processo costituito dai seguenti passi:

Consapevolezza – Devi cominciare a conoscere le scelte che ti portano lontano dai tuoi obiettivi desiderati. Diventa molto consapevole di ogni scelta che fai oggi, in modo da poter iniziare a fare scelte più intelligenti da ora in avanti.

Azione – Non puoi arrivare dove vuoi se non parti! Devi prendere l’iniziativa ogni giorno per fare qualcosa di specifico che ti porterà un passo più vicino al tuo obiettivo. Nessun altro lo farà per te.

Responsabilità – Poche cose inducono una persona a portare a termine le cose come la responsabilità. Il processo di responsabilità ti obbliga ad essere consapevoli delle tue decisioni.

Attrazione – “Tu sei chi attrai”. Questo è vero nella leadership (copri la Legge del Magnetimo), ma è anche vero in ogni altro aspetto della tua vita.

Se sei una persona responsabile, attiri altre persone che sono responsabili. Se stai crescendo, attiri altre persone che crescono. Questo fa sì che tu possa costruire una comunità di persone con la stessa mentalità che possono aiutarsi l’un l’altra ad avere successo.

6 – Conosci persone che fanno quello che ti piacerebbe fare?

Se hai scoperto cosa ti piacerebbe fare, inizia a trovare persone che fanno con eccellenza quello che vuoi fare. Quindi fai quello che devi imparando da loro e in questo modo;

  • Paga le persone per il loro tempo, se necessario.
  • Sii coerente. Incontrati intenzionalmente ogni mese con qualcuno che ti può insegnare.
  • Sii creativo. Comincia con i loro libri se non puoi incontrarli di persona.
  • Sii intenzionale. Trascorrere due ore in preparazione per ogni ora di interazione con loro
  • Sii riflessivo. Trascorrere due ore di riflessione per ogni ora di interazione con loro.
  • Sii grato. Queste persone sono dei doni per la tua crescita personale, per cui sii sicuro di farglielo sapere.

Ricorda sempre che non puoi arrivare dove vuoi andare da solo. Avrai sempre bisogno dell’aiuto di altri che ti possano essere di guida sulla tua strada.

7 – Pagherai il prezzo per fare quello che ti piacerebbe fare?

Quando si tratta di ostacoli al successo, di solito siamo i nostri peggiori nemici. Avviandosi sui passi necessari per vivere i tuoi sogni e fare quello che ti piace fare ti costerà. Dovrai lavorare duramente. Dovrai fare sacrifici. Dovrai continuare a imparare, crescere e cambiare.

Sei disposto a pagare quel prezzo?

Spero che tu sia disposto a farlo. Ma sappi anche questo: la maggior parte delle persone non lo è.

Anche il successo ha un prezzo!

8 – Quando puoi iniziare a fare quello che ti piacerebbe fare?

Se chiedi alla gente quando faranno quello che vogliono fare, la maggior parte di loro ti risponde che sperano di farlo “un giorno”.

Perché non adesso? Perché non sei pronto?

Forse non lo sei. Ma se aspetti finché non lo sei, forse non lo farai mai.

Nessuno si è mai preparato aspettando. Devi solo essere pronto ad iniziare.

9 – Come sarà quando riuscirai a fare quello che ti piacerebbe fare?

Quando fai quello che hai sempre desiderato, sarà meglio di quanto tu abbia mai immaginato.

La gente dice che ci sono due grandi giorni nella vita di una persona: il giorno in cui sei nato e il giorno in cui scopri perché.

Lo scopo di questo articolo è proprio quello di incoraggiarti a cercare quello per cui sei stato messo su questa terra.

Una volta che l’hai trovato, perseguilo con tutti i tuoi sforzi.

Alla prossima legge!

 


L’articolo è una mia personale interpretazione delle 15 Leggi Fondamentali della Crescita di John Maxwell, che ti consiglio di leggere.

 


Aiutami a condividere

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
CHE NE DICI DI ISCRIVERTI ?

Subito in regalo per te LA GUIDA AL BLOG e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER
Se vuoi saperne di più >>>

Lascia un commento