Evita di fraintendere il tuo ruolo di leader!

Aiutami a condividere

Evita di fraintendere il tuo ruolo di leader! 1Dopo averti parlato dei 21 errori più comuni che commettono i leader (ed anche i manager), è mia intenzione approfondire ciascuno di essi iniziando proprio da questo post.

Walter Bennis dice che

…la leadership è come l’ Abominevole Uomo delle Nevi, le cui impronte sono dappertutto, ma che da nessuna parte è stato visto.”

Questa affermazione, molto efficace, evidenzia una certa difficoltà nel concepire in pieno il significato di leadership.

È evidente, quindi, che ciascuno può avere un suo concetto intuitivo di leadership, basato sulle proprie esperienze di vita e di educazione.

Proprio questa libertà di interpretazione, può portare te ad una incomprensione del ruolo da coprire e dello stile adottare, e le incomprensioni portano a dolorose cadute.

Le sei più comuni incomprensioni a cui potresti essere soggetto sono:

  • non comprendere bene il tuo ruolo di leader;
  • non avere una chiara visione e un programma da attuare;
  • contare troppo su alcuni tuoi punti di forza;
  • non avere una chiara vista sul tuo ambiente;
  • non cercare o non essere aperto al feedback;
  • fare delle ipotesi senza verificarle.

Scoprile più in dettaglio!

Non comprendere bene il tuo ruolo di leader

Una volta che arrivi a posizioni di leader o manager, le tue responsabilità sono molto diverse da quelle che hai avuto finora, indipendentemente dal numero di persone che guidi.

Spesso, sia per paura di cambiare, sia perché è più comodo continuare a fare quello che già sai fare, è molto facile non comprendere che il tuo lavoro è cambiato e che ora è necessario utilizzare delle diverse abilità per essere efficace.

L’errore comune è non fare quello che devi effettivamente fare, cioè guidare, gestire ed organizzare gli altri.

La trappola di volere essere il più bravo a svolgere tutti i compiti, o dimostrare di sapere fare tutto, è sempre in agguato.

Sfrutta invece le esperienze del tuo ruolo precedente per dare valore (tecnico, professionale, di vita, di esperienza) agli altri, ma non rimanere mentalmente nel tuo ruolo precedente!

Se cadi in questo errore non costruirai mai le nuove abilità che ti servono!

Non avere una chiara visione ed un programma da attuare

Se non hai una visione chiara e convincente, è difficile che la tua squadra o organizzazione riesca ad avere un chiaro senso dello scopo e delle priorità della missione da compiere.

Avere una chiara visione significa:

  • avere un quadro attraente, realistico e raggiungibile del futuro della tua squadra/organizzazione;
  • sapere dove si è oggi e dove si vuole andare domani;
  • intuire se la direzione che si vuole prendere sarà accettata dalla maggior parte della squadra.

Trascurare “la visione”, è molto tipico dei leader nuovi, forse perché la visione è vista come qualcosa di immateriale o che può essere facilmente fraintesa.

Contare troppo su alcuni tuoi punti di forza

Un errore molto comune fatto dai leader e di contare troppo su un paio di punti di forza e non prestare attenzione allo proprio sviluppo.

È troppo facile continuare appoggiarsi su una manciata di punti di forza che ti hanno portato dove sei ora!

Senza un continuo sviluppo, presto smetterai di crescere e resterai indietro!

I migliori leader sono sempre consapevoli delle loro carenze e sono sempre al lavoro per imparare e migliorare.

Non avere una chiara vista sul tuo ambiente

La cosa più preziosa per te, e allo stesso tempo la più difficile, è avere una chiara panoramica sul tuo mondo.

Le persone potrebbero adularti, risparmiarti le cose spiacevoli o nasconderti i loro stessi insuccessi.

Le loro intenzioni non sono sempre in malafede: però il tuo potere da leader, porta le persone a distorcere il loro messaggio dirigendo le loro parole e azioni per guadagnare dei favori.

Se non ti rendi conto di questo fatto, prima o poi sei destinato a fallire.

Non cercare o non essere aperto al feedback.

Spesso il leader ha una conoscenza imperfetta e incompleta di come le altre persone si sentono a lavorare per lui, poiché esercitando il potere sugli altri, è sempre a rischio di agire in modo insensibile e di non rendersene conto .

Studi dimostrano che normalmente si manifesta un vuoto di informazioni intorno al leader.

L’unico modo che hai per ridurre il vuoto, è quello di cercare tu stesso il feedback o quantomeno essere aperto ad esso!

Solo così potrai sapere come stai operando e non vivere in una campana di vetro.

Fare delle ipotesi senza verificarle

Quando fai delle ipotesi senza la verificarle, assumendo che le cose vanno bene, stai mettendo il successo nelle mani di altre persone. Più il risultato è importante, meno assunzioni da parte tua ci dovrebbero essere.

Spesso non hai il tempo di controllare tutto costantemente, tuttavia, non puoi neanche continuamente permetterti di assumere compiti importanti senza pensare che possano arrivare dei problemi.

Molti leader vogliono evitare la micro-gestione e ciò può andare bene, ma posizionarsi all’estremo opposto, cioè avere uno stile troppo delegante o laissez-fare non è una buona idea; è invece necessario avere il giusto equilibrio.

___________________________________________________

Fammi sapere se hai commesso qualche errore di quelli elencati o se ne hai fatto di simili legati alla interpretazione corretta del tuo ruolo!

Più avanti scoprirai gli errori che possono minare la tua integrità personale.

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
CHE NE DICI DI ISCRIVERTI ?

Subito in regalo per te LA GUIDA AL BLOG e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER
Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Aiutami a condividere

Discussion

  1. Fabio Libes

Lascia un commento

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
ISCRIVITI !

Subito in regalo per te
LA GUIDA AL BLOG
e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER

Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Iscrivendoti acconsenti a ricevere periodicamente delle email con novità, risorse, consigli e promozioni relative ai temi che trattiamo. I tuoi dati non verranno mai condivisi con terze parti e saranno protetti in accordo alla nostra > Privacy Policy <