Sviluppare la leadership è necessario?

Aiutami a condividere

Tutorial leadership 10

Lo scopo della vita è lo sviluppo del proprio io. Il completo sviluppo di se stessi: ecco la ragione d’essere di ognuno di noi.

Oscar Wilde – Scrittore inglese

E’ necessario sviluppare la leadership oppure non ha senso in quanto leader si nasce?

Ti ho già parlato di questo dilemma della leadership , ma è fondamentale che tu scopra e sia d’accordo con la seguente verità:

le persone che eccellono nei vari campi umani nascono sicuramente con delle attitudini che già si sviluppano nel grembo materno, ma l’ambiente familiare/sociale, l’educazione, le esperienze di vita/lavoro, gli incontri con altre persone possono cambiare fortemente le loro competenze, passioni ed interessi.

In contesti diversi, quindi,  potresti essere un leader nato, ma se non scopri e  non affini la dote avuta, rimarrai sempre nascosto  e incompiuto.

D’altra parte, per correttezza, bisogna anche escludere che tu possa trasformarti in un leader in qualsiasi contesto, solamente con la passione, lo studio o seguendo dei modelli determinati.

La questione su cui sarai d’accordo è che la leadership è un una faccenda che riguarda anche te.

Non solo sei coinvolto da essa, ma se rifletti attentamente, sei spesso chiamato ad esercitarla:

  • sia che tu sia chiamato a guidare organizzazioni, enti e/o aziende

  • sia che tu debba educare i giovani o gli adulti nella scuola, nello sport, nei giochi,  nella famiglia o in qualsiasi contesto

  • sia che debba decidere ciò che è giusto per un gruppo, per un evento familiare e/o con gli amici

che tu lo voglia o no, avrai sempre a che fare con un ruolo da leader, piccolo o grande che sia, nel percorso della tua vita!

Come avrai inteso, una leadership duratura si basa essenzialmente sullo sviluppo continuo di sé e dei propri seguaci/collaboratori, affinché l’obiettivo della visione condivisa continui nel tempo e si possa evolvere.

Tale sviluppo comporta dei sacrifici, in quanto, oltre allo sforzo di per sé, si viene a creare  quasi sempre una certa contrarietà alla visione del  leader, soprattutto nelle persone che invidiano l’attrazione e l’influenza che il leader è capace di esercitare.

Quanti grandissimi leader sono stati avversati per la loro costanza nel raggiungere l’obiettivo e quanti leader sono morti per essere fedeli fino in fondo alla loro missione?

La loro visione è rimasta perché sono stati capaci di addestrare e (soprattutto con l’esempio) creare altri leader, che hanno proseguito e portato a termine la missione.

Conclusioni

In questo momento potresti pensare:  a me non interessa essere un leader!

Può darsi, ma non ci credo!

Pensaci bene, ma in qualche contesto della tua vita desideri esserlo!

Se  nei contesti non adatti a te (o sempre), ti senti più in agio ad  essere un seguace, comunque sia l’apprendimento della leadership ti permetterà di distinguere i veri leader da quelli manipolatori.

Che dire allora  ruolo dei seguaci/collaboratori?

Una domanda importante che ti devi fare è questa:

“Il leader, che sto seguendo, sta costruendo me oppure, usandomi,  sta costruendo il suo sogno?”

Ma dei seguaci/collaboratori ne parlerò nel prossimo tutorial.

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
CHE NE DICI DI ISCRIVERTI ?

Subito in regalo per te LA GUIDA AL BLOG e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER
Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Aiutami a condividere

Discussion

  1. Franz
  2. Trackback: La “followership” cosciente è leadership! 9 giugno 2011

Lascia un commento

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
ISCRIVITI !

Subito in regalo per te
LA GUIDA AL BLOG
e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER

Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Iscrivendoti acconsenti a ricevere periodicamente delle email con novità, risorse, consigli e promozioni relative ai temi che trattiamo. I tuoi dati non verranno mai condivisi con terze parti e saranno protetti in accordo alla nostra > Privacy Policy <