La leadership è responsabilità, non potere.

reponsabilitàSei una persona che si prende la sua responsabilità se fallisce un obiettivo, oppure cerchi sempre un colpevole esterno?

Gli altri ti vedono come una persona che porta a termine un impegno preso?

Sei spesso alla ricerca di persone che possano prendere in mano una situazione difficile al tuo posto?

Che tu sia un tipo responsabile o no, questo post ti potrà orientare meglio.

Oggi, molto frequentemente, le persone sono più interessate ai loro diritti che ai loro doveri e alle loro responsabilità.

Anche un leader può essere più interessato al potere e ai benefici che ne derivano piuttosto che alla responsabilità di guidare altre persone.

Un buon leader invece non ha mai la mentalità della vittima.

Riconosce che ciò che accade è sotto la sua responsabilità, non quella dei genitori, del coniuge, dei figli, del capo, dei colleghi o del governo.

La responsabilità di un leader diventa allora una della qualità essenziali che egli deve avere.

Se una persona non è responsabile non potrà mai ambire a diventare leader o a mantenere la leadership per lungo tempo.

Vediamo allora quali sono le principali caratteristiche di una persona responsabile.

Le caratteristiche di una persona responsabile

La persona che si prende la sua responsabilità ha le seguenti caratteristiche.

Termina il lavoro che ha iniziato

In uno studio sulle persone che sono diventate milionarie, si è scoperto che tutti hanno una cosa in comune: lavorano sodo.  Una cosa è certa: nessuno può raggiungere il massimo potenziale lavorando il minimo.

Allora come puoi mantenere l’atteggiamento giusto per finire ciò che hai iniziato?

L’unico modo è vederti come un lavoratore autonomo, anche se lavori per un’organizzazione. Questo ti permetterà di ottenere di più e di costruire un forte credibilità verso i tuoi collaboratori.

È disposta a percorrere il chilometro in più

Una persona responsabile, percorre sempre il chilometro in più, cioè fa sempre più di quanto è tenuta a fare per raggiungere un obiettivo o svolgere un compito correttamente.

Una persona responsabile non dice mai: “Non è il mio lavoro o questo compito non spetta a me.” Essa è disposta a fare tutto il necessario per completare il lavoro richiesto dall’organizzazione. Se vuoi avere successo, metti l’organizzazione in cima alla tua agenda.

È motivata dall’eccellenza

Leccellenza è una grande spinta per la motivazione. Le persone che desiderano l’eccellenza (e lavorano sodo per raggiungerla) sono spesso molto responsabili.

Fai dell’eccellenza e dell’alta qualità il tuo obiettivo e automaticamente la responsabilità ti calzerà in modo naturale.

Ti consiglio la lettura del post

>>> Scopri come arrivare all’eccellenza

Consigli per migliorare il tuo senso di responsabilità

Sei riconosciuto per la tua eccellenza?

Se ciò non ti accade allora è necessario che tu coltivi un più forte senso di responsabilità.

Per farlo, prova a seguire i seguenti consigli.

Rimani attaccato a quello che fai

A volte l’impossibilità raggiungere l’obiettivo nonostante le difficili circostanze può essere un problema di tenacia e persistenza. La prossima volta che non riesci a finire un lavoro in tempo, fermati e cerca i tutti modi possibili per risolvere il problema.

Puoi lavorare oltre l’orario normale? Puoi farti aiutare da qualcuno? Pensa fuori dalle linee e vedrai che la creatività ti aiuterà a sostenere la responsabilità nella tua vita.

Ammetti quello che non è abbastanza buono

Se hai delle difficoltà a raggiungere l’eccellenza potresti aver abbassato i tuoi standard. Individua i momenti e le attività della tua vita personale in cui hai lasciato che le cose andassero da sole, senza il tuo impegno.

Dopodiché apporta le modifiche necessarie al tuo modo di operare in modo da fissare obiettivi più elevati per ripristinare il livello di eccellenza.

Trova strumenti migliori

Se scopri che i tuoi standard sono alti, il tuo atteggiamento è buono e lavori sodo, ma ancora non ce la fai a raggiungere ciò preferisci, equipaggiati meglio.

Migliora le tue abilità prendendo lezioni, partecipando a seminari, leggendo libri o blog di settore, oppure trova un mentore che ti possa supportare. Fai tutto il necessario per migliorare ciò che fai.

E tu come leader, o aspirante leader, riconosci che la leadership non è un diritto, ma una assunzione di responsabilità?

 


L’articolo è una mia personale interpretazione delle 21 Qualità Indispensabili del Leader di John Maxwell, che ti consiglio di leggere.


Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
CHE NE DICI DI ISCRIVERTI ?

Subito in regalo per te LA GUIDA AL BLOG e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER
Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Lascia un commento

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
ISCRIVITI !

Subito in regalo per te
LA GUIDA AL BLOG
e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER

Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Iscrivendoti acconsenti a ricevere periodicamente delle email con novità, risorse, consigli e promozioni relative ai temi che trattiamo. I tuoi dati non verranno mai condivisi con terze parti e saranno protetti in accordo alla nostra > Privacy Policy <