Tutorial Leadership

Kurt Lewin, uno dei primi studiosi sulle teorie dei gruppi sociali, affermava nel 1936 che “Non c’è niente di così pratico come una buona teoria”.

Ecco allora che, se vuoi avere una buona partenza per sviluppare la tua leadership, tu ti impadronisca di alcune basi teoriche che ti fanno comprendere bene il significato della leadership e ti aiutano a smontare alcuni luoghi comuni sull’argomento.

I tutorial sulla leadership ti accompagneranno proprio in questo cammino.

I tutoriali sono divisi in sezioni differenti e per ogni sezione troverai i collegamenti ad articoli di approfondimento, secondo uno schema organizzato e progressivo.

La leadership e le sue dimensioni

La leadership, il guidare le persone, non è solo quella ad alti livelli (i grandi leader), ma principalmente è anche quella leadership silenziosa, quella di tutti i giorni, che tutti noi ci sforziamo di esercitare nelle nostre attività piacevoli e non, allo scopo di contribuire al miglioramento della società e del mondo in cui viviamo.

Non si tratta di una posizione formale, come comunemente si pensa, ma è una parte integrante della tua vita.

Chiunque tu sia, qualsiasi cosa tu faccia nella vita, non puoi sottrarti alla legge della leadership: essa esige una sua parte nella tua vita personale e familiare, nel lavoro, nelle organizzazioni di profitto o non profit, nella politica, nello sport, nell’educazione, nella scuola, nella religione, nella sanità.

Il concetto di leadership non è astratto, ma è reale ed insito nella natura umana!

Che tu ne sia consapevole o no, in qualsiasi campo in cui operi, c’è sempre un livello di leadership in cui tu stai guidando te stesso oppure gli altri.

Non necessariamente tu devi guidare un grande gruppo di persone per considerarti leader!

La leadership, quindi, è una faccenda che interessa un po’ tutte le persone che sono impegnate in differenti ambiti della vita personale e lavorativa, anche se a differente livelli.

Inizia allora il cammino dall’articolo

Oggi la nostra società è diventata sempre più globalizzata.

Per aspirare ad essere un leader devi saper conciliare, oltre alle tue aspirazioni, anche quelle di differenti “interessati”.

Gli interessati possono essere i tuoi seguaci e collaboratori, la società in cui vivi, i clienti o chiunque usufruisce del servizio o delle attività in cui operi, l’opinione pubblica, i mass-media, i tuoi cari, ecc.

Purtroppo l’arte della conciliazione è ben lungi dall’essere facile. Per capire meglio di cosa stiamo parlando leggi l’articolo

Il cosa sia la leadership è un argomento che ha avuto sempre un grande interesse, dai primi filosofi Greci fino ai nostri giorni. Le librerie delle città, delle stazioni e degli aeroporti sono piene di libri sulla leadership, con tanti punti di vista, spesso anche differenti.

Per aiutarti a muoverti meglio in questa miriade di informazioni e punti di vista diversi, ti vengo in aiuto semplificandoti la definizione nell’articolo

Negli anni passati una certa di confusione è nata nella ricerche sulla leadership, che di solito hanno rivolto l’attenzione solo alla leadership al vertice delle organizzazioni, dei movimenti o dei popoli. Oggi il mondo che noi conosciamo è cambiato e la conoscenza non è più in mano a poche persone. Ciò ha reso necessario lo sviluppo di una leadership distribuita, che ha sostituito la grande piramide decisionale del passato, sviluppata solo nella dimensione verticale, con molteplici piccole piramidi sviluppate anche nella dimensione orizzontale.

In poche parole, le decisioni e le scelte riguardano molte più persone, quindi, se guardiamo a tutti i settori della vita personale e lavorativa, prima o poi, in un modo o nell’altro, spetta a ciascuno di noi.

La leadership, allora, può e dovrebbe essere esercitata da, chiunque, anche se a livelli differenti, per dare un contributo al miglioramento generale. Scopri aspetti differenti leggendo l’articolo

Il concetto di leadership non può vivere da solo senza il complementare concetto di “followership” (chi segue). Una leadership di successo è il prodotto dell’influenza di chi guida con l’efficienza ed efficacia di chi segue. I leader possono influenzare i loro seguaci, ma non ottengono niente senza la partecipazione di questi ultimi . I leader non possono forzare le scelte dei seguaci, ma li possono guidare.

Diventa allora fondamentale il sostegno ed ruolo dei collaboratori/seguaci per poter realizzare una leadership efficace ed etica, come svelato nell’articolo

Il leader

Ogni qualvolta una qualsiasi caratteristica umana di una persona è molto al di sopra della media della collettività, ognuno di noi si trova di fronte al solito dilemma del “ci si nasce o ci si diventa”.

Anche per la persona che è più abile di altri ad essere un leader nasce spontanea la domanda di cui sopra. Per sfatare una delle false credenze sul leader ti consiglio l’articolo

In alcuni ambiti o situazioni anche tu puoi essere un leader nato, ma come un atleta, se non lo scopri e non alleni e perfezioni la dote innata, rimarrai sempre nascosto e incompiuto.

Se non ne sei convinto pienamente leggi l’articolo

Se rifletti molto bene, ti accorgerai che la leadership è una faccenda che riguarda anche te. Nella vita, che tu lo voglia o no, prima o poi dovrai fare i conti con essa.

Sì, prima o poi, in contesti diversi o solo in quelli che ti interessano, hai o avrai a che fare con un ruolo da leader, piccolo o grande che sia. Scopri perché

Alcuni confondono la figura del manager (il cosiddetto capo) con la figura del leader. Altri marcano fortemente la distinzione tra le due figure. Le due visioni estreme portano a dei grossi fraintendimenti. La verità è che

Se ti senti un leader nato, uno che ha visione ed idee rivoluzionarie, che ha voglia di cambiare le cose ti dovrai però chiedere se tutto ciò è sufficiente. Leggi allora

Queste due riflessioni ti possono aiutare a capire che un gruppo o un’organizzazione per sopravvivere non hanno bisogno né solo della leadership né solo del management, ma di un equilibrata miscela tra le due.

Le teorie sulla leadership

Molti fanno credere che si può diventare un leader efficace nell’arco di una notte o al massimo di una settimana. Nulla di più falso! Sviluppare la leadership è un processo di miglioramento continuo che, per arrivare al massimo, richiede alcuni anni di impegno, voglia di farlo, motivazione e responsabilità. Quando si parla di leadership, si parla di uno degli argomenti più complessi che si possono affrontare, fatto di mille sfaccettature, punti di vista diversi, continui cambiamenti e adattamenti alla società e al tempo in cui si vive.

In un campo così variegato come quello della leadership, la pratica e la teoria non possono essere separate. Per comprendere bene tale concetto, ti può essere di aiuto il tutorial

Qualunque sia il tuo ruolo di leader, sia che tu gestisci un team al lavoro, o che guidi una squadra sportiva oppure una grande organizzazione, hai bisogno di conoscere ed avere nelle tua “cassetta degli attrezzi del leader” anche le varie teorie sulla leadership.

Anche se alcune teorie si ritengono in parte superate, nessuna può essere totalmente esclusa. Per comprendere meglio quello che ho detto dai un’occhiata ai due tutorial

Le teorie basate sull’approccio caratteriale si basano sul presupposto che “leader si nasce”, oppure ci sono dei tratti caratteriali innati che fanno emergere una persona come leader. Se vuoi approfondire leggi i due tutorial

Le teorie basate sull’approccio comportamentale si basano sul presupposto che leader “non si nasce ma si diventa”, imparando attraverso l’insegnamento e l’osservazione di abilità da acquisire. L’approccio è approfondito nei tutorial

Le teorie della leadership basate sull’approccio situazionale si basano sul presupposto che “non c’è nessun stile di leadership che va bene per tutte le situazioni.”

La leadership efficace, quindi, richiederebbe l’abilità fondamentale di adattare lo stile del leader alle situazioni e alla maturità del team. Questo approccio, nato negli anni ’50, è approfondito nei tutorial

Le teorie basate sull’approccio influenzale vedono la leadership come un “processo di relazione ed influenza” tra il leader ed il gruppo. Il leader conduce e stimola un processo di trasformazione-cambiamento per sé stesso e per il gruppo.

L’approccio influenzale, più moderno è evidenziato nei tutorial

La leadership al femminile

In Occidente, nell’ultimo secolo, si è avuto un aumento della presenza delle donne nelle organizzazioni, un incremento del loro livello di istruzione e una ridefinizione dei tradizionali ruoli di madri e casalinghe.

Intorno al fenomeno si è sviluppata anche una vasta letteratura per capire se uomini e donne differiscono in termini di stili di leadership e come queste differenze impattano sulle organizzazioni.

Quello che è certo, e che trova comune accordo, è che le donne occupano un più basso numero di posizioni di guida, soprattutto in quelle posizioni che tradizionalmente sono state occupate da uomini.

Comprendere come le organizzazioni possono indirizzare al meglio le differenze di genere è fondamentale al giorno d’oggi e nel futuro.

Per individuare tali percorsi, ti consiglio allora i tutorial

Differenti sono i punti di vista circa il comportamento e lo stile delle donne e degli uomini rispetto alla leadership.

Scopri, allora, come le donne aspiranti leader possono sfruttare tali differenze a loro vantaggio nei tutorial

Le derive della leadership

In passato ma anche oggi, può essere pericolosa una cultura, che male interpretando la leadership e la figura del leader, vede quest’ultimo come la soluzione di tutti i problemi o come il capro espiatorio di tutti i mali!

È importante che tu conosca anche

Tutti vogliono vedere una sola faccia della leadership, quella splendente, ma esiste anche un’altra faccia, quella oscura, che non solo il leader, ma anche i seguaci devono far rientrare nei limiti della normalità, evitando di arrivare pericolosamente a

 

Lascia un commento

Riceverai tutti gli aggiornamenti del blog
ISCRIVITI !

Subito in regalo per te
LA GUIDA AL BLOG
e LE 10 FALSE CREDENZE SUL LEADER

Se vuoi saperne di più >>>

Grazie per esserti iscritto.

Qualcosa è andata storta.

Iscrivendoti acconsenti a ricevere periodicamente delle email con novità, risorse, consigli e promozioni relative ai temi che trattiamo. I tuoi dati non verranno mai condivisi con terze parti e saranno protetti in accordo alla nostra > Privacy Policy <